Al Casale il Torneo Città di Asti

Domenica 20 Maggio la formazione "Giovanissimi" 2003 del Casale, battendo per 3-0 all'epilogo i coetanei del Canelli, 

ha iscritto per la 1a volta il proprio nome sull'Albo d'oro del Torneo di Asti -  1° Mem."Piero Mentigassa".

Una manifestazione, giunta alla 10a edizione, promossa dal Usd San Domenico Savio-Rocchetta T. ed organizzata da Albatros Comunicazione

incollaborazione con l'Alfieri Asti - gestore del "Censin Bosia"- sotto l'egida della F.I.G.C. e con il patrocinio del Comune di Asti. 

Diverse centinaia le persone presenti in questa due giorni calcistica che ha
proposto in campo 7 formazioni, con una finale decisa dai goal realizzati dai casalesi Matteo Lorenzon, Daka e Moolenaar.

Alla sfida decisiva (diretta da Renato Hysa della sezione A.I.A. "Paolo Minà" di Asti) il Casale ci era arrivato battendo dapprima nei "quarti"
ai calci di rigore (4-1) l'Oltrepovoghera, dopo l'1-1 dei tempi regolamentari (Viscomi e Stan i rispettivi marcatori, entrambi su rigore
nei minuti finali).

In semifinali gli alessandrini (2003) avevano ragione per 5-2 (Moolenaar, R.Lorenzon, Daka, Viscomi e M. Lorenzon) del Torino di un
anno più giovane (reti di Filoni e Lupo).

Il Canelli, dopo aver superato nei "quarti" l'Alfieri Asti (di 1 anno più giovane in quanto i 2003 erano impegnati in uno spareggio play-out
del Campionato regionale di categoria) per 3-1 (Adamo, Poglio e Piredda / Amoroso), in semifinale l'ha spuntata per 1-0 (goal di Piredda) sui
Campioni provinciali 2017/2018 della S.C.A che nella gara inaugurale del 10° Torneo di Asti avevano battuto per 2-0 (doppietta di Papa) il
San Domenico Savio-Rocchetta.

Nella finale di consolazione (diretta da Simi Zansira) in rimonta il successo del Torino che nei minuti finale ha superato per 3-2
(Moscogiuri, Senise, Benfelati) la S.C.A. sul momentaneo doppio vantaggio (Fracchia e Maftouh).

Nel corso della premiazione, alla presenza del Sindaco di Asti Maurizio Rasero, degli Assessori Mario Bovino ed Elisa Pietragalla, del Delegato
CONI Lavinia Saracco, del Presidente del Torino Club Asti Beppe Mercuri e di Bianca Mentigassa (moglie di Piero, compianto giornalista
astigiano, nel 1961 tra i fondatori del Club "granata" astigiano), sono stati assegnati riconoscimenti individuali (trofeino e Borsa Frigo con
prodotti della Centrale del Latte di Torino) a Marco Dellara (portiere del Casale), Marco Zappalà del Torino (difensore), Umberto Adamo del
Canelli (centrocampista), Alessandro Papa della S.C.A. (miglior attaccante). Non assegnato il premio al capocannoniere essendo stati ben
5 i realizzatori con 2 reti ciascuno. Premiati anche i 4 allenatori semifinalisti: Paolo Rossi (S.C.A. Asti),  Andrea Demartini (Torino),
Andrea Merlino (Canelli) e Gabriele Tosi (Casale).

Da Albratros Comunicazioni

 

Si ferma al primo turno l'avventura al "Città di Asti" per i Giovanissimi 2003, che vengono eliminati dalla Sca per 2-0 sprecando molte occasioni da reti e subendole nelle uniche concesse agli avversari. La competizione era ad eliminazione diretta e chi vinceva si sarebbe qualificato per le semifinali e le finali in programma domenica. I gialloverdi hanno affrontato un duro ostacolo: la SCA fresca vincitrice del campionato appena disputato.

 

La partita vedeva un primo tempo molto equilibrato con occasioni da entrambe le parti non sfruttate a dovere; sul finire del tempo, però, una distrazione difensiva permetteva all'attaccante avversario di anticipare il nostro difensore e di portare in vantaggio la SCA. Il secondo tempo ripartiva con la voglia dei gialloverdi di recuperare il risultato ma dopo due occasioni per il pareggio ancora un'amnesia difensiva permetteva all'attaccante dei bianconeri di tirare verso la porta, dove Lipari riusciva a metterci la mano ma beffardamente il pallone colpiva il palo ed entrava in porta. Sotto di due gol il Sando, con carattere, cercava ancora di ribaltare il risultato ma almeno quattro clamorosi errori in fase di conclusione a rete non permettevano ai ramarri di segnare. La partita finiva con il qualificare i bianconeri alla semifinale, ma con molto rammarico di aver giocato alla pari con i campioni provinciali e di aver dimostrato di non essere assolutamente inferiori a loro. Lunedì ultima partita di campionato alle 20.00 in Praia contro l'Aurora per conquistare un quinto posto finale comunque meritatissimo per i grandi progressi della formazione gialloverde visti durante l'anno. La squadra è scesa in campo con: Lipari, Abela, Kezire, Anese, Delaude, Lano,  Caruso, Torchio, Civitate, Grillo e Armosino. A disposizione: Daniele, Rigano, Kouaib, Gonella e Francia.